SCUOLA DELL’INFANZIA BILINGUE

Amicizie e conquiste, tanto inglese e laboratori che valorizzano ogni bambino nella sua unicità: per educare un uomo ci vuole un villaggio. Ecco la nostra Scuola dell'Infanzia Bilingue paritaria.

SEDI: VIA LIVORNO 50/A e VIA COSTANTINO MAES 23

Ogni bambino ha una meravigliosa disponibilità a crescere e apprendere. La Scuola dell’Infanzia ne sollecita la curiosità e il coinvolgimento in ogni proposta, promuove la sua crescita valorizzando l’esperienza dello stupore e della intrapresa così come ha già sperimentato con le persone care di casa. Nella Scuola dell'Infanzia Bilingue, il borgo è lo spazio ludico in cui scorre la vita del villaggio. Il borgo-sezione è organizzato in angoli, ciascuno con una precisa valenza affettiva, educativa e formativa (attività di dialogo, costruzione, manipolazione, gioco simbolico, lettura) per realizzare obiettivi precisi: invitare all'iniziativa personale, socializzare, riconoscere la risorsa che è l'adulto e il gruppo, sviluppare e consolidare le abilità che i bambini acquisiscono in una progressione sempre più complessa e articolata.

Image
L'ESPERIENZA DELLO STUPORE

L’educatore dell'Infanzia si pone esprimendo affetto e autorevolezza, mettendo in luce le originalità di ogni bambino. Tutti i piccoli sono sostenuti nella loro quotidianità scolastica fatta di gioco, esplorazione, amicizie e conquiste. Il gioco e le attività pratiche sono gli strumenti per sviluppare le abilità di ciascuno mantenendo vivo l'interesse gioioso alla realtà. Il metodo educativo è l’esperienza vissuta. Il bambino impara coinvolgendosi in una proposta, in un’attività concreta, sensibile, sperimentabile. La programmazione predispone attività di ogni tipo, veicolate in lingua inglese e in lingua italiana, che guardano a tutte le possibilità espressive, libere e strutturate che si svolgono con il docente di musica, di teatro con l'educatore che parla in inglese o in italiano. Le attività sono le più diverse: manipolative, di narrazione, attività che comportano percorsi di logica e anche di ottimizzazione delle potenzialità cognitive. La maggior parte delle proposte assume una forma ludica: il bambino vive come un gioco che intende sperimentare.

Image
20 ore in inglese

Il bilinguismo, veicolato per 20 ore settimanali, è parte integrante dell’attività educativo-didattica: frequentare la scuola bilingue con docenti ed educatori madrelingua valorizza la naturale capacità di apprendimento dei bambini e potenzia la loro attitudine a stabilire nessi e a creare sintesi e concetti progressivamente più complessi e ricchi nel significato.

Image
Tanti angoli didattici

Nell’angolo della casa e dei giochi di ruolo si sperimenta il gioco simbolico e proiettivo. Lo spazio delle costruzioni è l'occasione per il bambino di progettare e risolvere problemi con quanto dispone; nell'angolo grafico pittorico e della manipolazione si arricchiscono in un altro modo la consapevolezza e la manualità. Nell’angolo del gioco strutturato i bambini fissano e sistematizzano esperienze e i processi logici. Lo spazio della lettura è per sfogliare libri o ascoltare il racconto che l’educatore propone leggendo una storia. All’aperto, infine, i piccoli si avventurano e si occupano di un orto che curano nel corso dell’anno.

Image
Fare scuola fuori da scuola

Le uscite didattiche costituiscono la possibilità per il bambino di venire in contatto con ambienti legati alle cose e alle esperienze che lo incuriosiscono (le fattorie, gli orti botanici, la spiaggia, le riserve naturali) o rappresentano l’opportunità di partecipare a spettacoli teatrali messi in cartellone a Roma. 
La Scuola dell’Infanzia dovrebbe svolgersi il più possibile all’aperto. Per questo, oltre alle uscite didattiche, i bambini svolgono tante attività nel cortile, avventurandosi, esplorando e giocando.

Image
Laboratori didattici con i genitori

Nel corso dell’anno ci diamo tante occasioni per stare insieme con la famiglia perché la scuola è il luogo che essa sceglie per i propri bambini e i bambini devono poter fare un po’ di scuola anche con mamma e papà. Appare ancor più evidente, proprio in queste occasioni, che “per educare un uomo ci vuole un villaggio”. Il villaggio siamo tutti noi: papà, mamma, nonni, docenti e bambini.

UNA SCUOLA ITALIANA CHE PENSA IN INGLESE

Le Scuole dell’Infanzia Cuore Immacolato di Maria e S.Orsola sono bilingue. La presenza di un docente madrelingua inglese rende possibile un apprendimento “naturale” della seconda lingua. Gli educatori di lingua italiana e madrelingua inglese danno l’opportunità ai bambini di assumere le due lingue all’interno delle attività programmate per la giornata. Il materiale didattico è utilizzato indifferentemente per le attività veicolate nelle due lingue, permettendo un apprendimento unico e armonioso.

Progetto “Siamo grandi”

Nell’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia, tutte le esperienze di gioco e le attività proposte negli anni precedenti si concretizzano e si rivelano per il loro valore, anche nella coscienza del bambino. Diventano strumenti idonei ad apprendere. 
I bambini di cinque anni sono pronti per accedere a moduli riservati alla loro età e le attività proposte inducono più decisamente a un approccio riflessivo sull'esperienza compiuta.
La programmazione didattica, più mirata a ciascuna dimensione di crescita, avvia alla formazione dell’identità conoscitiva che favorisce le condizioni ottimali per l’accesso di ogni bambino alla Primaria. Nel progetto Siamo Grandi i bambini dell’Infanzia hanno l’occasione di incontrare quelli della Primaria e partecipare con loro a interessanti uscite didattiche e a momenti di scuola insieme. 

Image
L'ALLEANZA TRA SCUOLA E FAMIGLIA

L’intero patrimonio di esperienze e attività che il bambino svolge viene documentato con supporti diversi. Innanzitutto gli elaborati dei bambini sono raccolti e conservati, a formare un libro che alla fine dell’anno viene consegnato alla famiglia. Si realizzano anche foto e video a ricordo dei momenti più significativi. 
Inoltre i docenti incontrano periodicamente i genitori per condividere i passi del bambino e le eventuali problematiche da analizzare e risolvere. Alla fine di ciascun anno scolastico, i docenti stendono un profilo personale riguardante le positività emerse nell’esperienza dell’anno e gli obiettivi raggiunti.

LA NOSTRA GIORNATA

CUORE IMMACOLATO DI MARIA
Accoglienza
8:00
Divisione per borghi a classi omogenee
8:30
Inizio attività
9:00
Merenda
9:30
Pranzo e ricreazione
12:00 - 14:00
Ripresa attività e divisione per borghi a classi eterogenee
14:00
La nanna
13:00 - 14-00
Merenda
15:30
Termine attività
16:00
Custodia dei bambini della seconda uscita
16:30
S. ORSOLA
Pre-scuola
7:45 - 8:30
Accoglienza
8:30 - 9:00
Inizio attività
9:00
Merenda
10:00
Ripresa attività
10:15
Pranzo e ricreazione
12:00 - 14:30
La nanna
12:45 - 14:00
Ripresa delle attività
14:30
Merenda
15:30
Termine attività
16:30
Orari Cuore Immacolato di Maria
CUORE IMMACOLATO DI MARIA
Accoglienza
8:00
Divisione per borghi a classi omogenee
8:30
Inizio attività
9:00
Merenda
9:30
Pranzo e ricreazione
12:00 - 14:00
Ripresa attività e divisione per borghi a classi eterogenee
14:00
La nanna
13:00 - 14:00
Merenda
15:30
Termine attività
16:00
Custodia dei bambini della seconda uscita
16:30
Orari S.Orsola
S. ORSOLA
Pre-scuola
7:45 - 8:30
Accoglienza
8:30 - 9:00
Inizio attività
9:00
Merenda
10:00
Ripresa attività
10:15
Pranzo e ricreazione
12:00 - 14:30
La nanna
12:45 - 14:00
Ripresa attività
14:30
Merenda
15:30
Termine attività
16:30

GALLERY INFANZIA BILINGUE